Dicembre 2021, ora tocca ai bambini

Nonostante il rischio quasi nullo di contrarre il C…. e di ammalarsi, ora verranno vaccinati anche i bambini. È importante fare una premessa: questa documentazione è ufficiale e non proviene da strutture sconosciute o con delle credenziali che possano destare dubbi sulla loro veridicità. Farsi domande è sicuramente segno di intelligenza… soprattutto in presenza di informazioni poco chiari e contraddittorie da parte di esperti e di guide della società.

Decessi di bambini superiore del 62% rispetto alla media di 5 anni fa

Il 13 settembre 2021, i quattro Chief Medical Officer (CMO) del Regno Unito* hanno consigliato al governo britannico di inoculare il vaccino della Pfizer a tutti i bambini e adolescenti sopra i dodici anni.

Questo nonostante il Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JCVI) avesse precedentemente dichiarato di non poter approvare la vaccinazione dei bambini. È solo una coincidenza che le morti tra i bambini siano aumentate del 62% rispetto alla media dei cinque anni precedenti?

Chris Whitty ha sostenuto il progetto di vaccinare tutti i bambini sani di età superiore ai 12 anni, sostenendo che può “aiutare a prevenire focolai nelle aule e ulteriori interruzioni dell’istruzione durante l’inverno.”

La lettera inviata al governo dai quattro CMO afferma che hanno esaminato tutti i benefici per la salute pubblica e i rischi della vaccinazione ai bambini per determinare se questo ha spostato il rischio-beneficio in entrambi i casi. Chris Whitty e i suoi colleghi affermano nella loro lettera che, “il fattore più importante in questo gruppo di età è l’impatto sull’educazione.” [??!]

Ma anche il direttore del Centro per il controllo delle malattie (CDC) degli Stati Uniti sa che le iniezioni non impediscono la trasmissione o l’infezione da virus.

La variante Delta è presumibilmente la variante più dominante nel Regno Unito, e lo è stata per mesi, e ora grazie ai dati del Public Health of England si sa che dal 1 febbraio 2021 fino al 12 settembre 2021 le persone che sono state vaccinate per il C….. hanno rappresentato il 71% di tutte le morti da C…. Delta.

Infatti sono stati registrati 166 decessi tra la popolazione parzialmente vaccinata, 722 tra la popolazione non vaccinata, e 1.613 decessi tra la popolazione completamente vaccinata.

Anche se questi vaccini fossero efficaci nel prevenire i decessi, e non è assolutamente così, questo non giustificherebbe comunque il fatto di somministrare ai bambini del siero sperimentale ancora in fase di test clinici almeno fino al 2023, perché i bambini non stanno morendo di C……

I dati disponibili dal NHS (National Health Service) mostrano che tra il marzo 2020 e il 20 ottobre 2021, solo 14 persone sotto i 19 anni sono morte negli ospedali britannici per il C….. che non avevano condizioni preesistenti note, mentre solo 50 persone al di sotto dei 19 anni sono morte negli ospedali britannici che avevano altre condizioni preesistenti estremamente gravi e debilitanti.

Nel Regno Unito ci sono circa 15,6 milioni di persone di età inferiore ai 19 anni, il che significa che in 18 mesi solo 1 bambino e adolescente che aveva altre gravi condizioni di salute preesistenti su 312.000 è presumibilmente morto per il C……,  mentre in 20 mesi solo 1 bambino che non aveva condizioni di salute preesistenti note su ogni 1,1 milioni di bambini è presumibilmente morto per questa malattia.

Non c’è assolutamente alcuna giustificazione nel somministrare un vaccino sperimentale ai bambini, e l’ipotesi usata da Chris Whitty che esso può “aiutare a prevenire focolai nelle aule e ulteriori interruzioni dell’istruzione questo inverno” è sconcertante perché non impedisce l’infezione o la trasmissione, come anche il governo britannico e l’Università di Oxford hanno ammesso in studi scientifici pubblicati di recente.

Chris Whitty ha consigliato al governo britannico di lanciare il vaccino della Pfizer a tutti i bambini al di sopra dei 12 anni nella 37° settimana del 2021. Grazie ai preparativi già in corso da parte del NHS, il via libera al vaccino ha avuto inizio la settimana successiva (la settimana 38).

L’edizione della media quinquennale (2015-2019) dei “Decessi registrati settimanalmente in Inghilterra e Galles”, che può essere scaricata dal sito del ONS (Office for National Statistics) mostra che tra la 38° settimana e la 41° si è verificato un totale di 21 decessi tra i 10 – 14 anni.

Mentre l’edizione 2021 dei “Decessi registrati settimanalmente in Inghilterra e Galles”, mostra che tra la 38° settimana e la 41° del 2021, si sono verificati un totale di 34 decessi tra i bambini di età compresa tra 10 e 14 anni.

Questo mostra che il numero di morti tra la 38° settimana e la 41° del 2021 tra i bambini di età compresa tra i 10 e i 14 anni è stato del 62% superiore alla media quinquennale del numero di morti in questo gruppo di età durante lo stesso periodo, e l’aumento dei decessi è iniziato proprio quando i bambini hanno iniziato a ricevere il vaccino.

Per esempio, nelle 6 settimane precedenti la 38° settimana, la media quinquennale dei decessi tra tutti i bambini tra i 10 e i 14 anni era di 28. Mentre nelle 6 settimane precedenti alla settimana 38 del 2021 ci sono stati 29 decessi tra i bambini di età superiore ai 10 anni, che rappresentano un aumento di appena il 3,5% nel 2021 sulla media quinquennale.

L’aumento maggiore dei decessi da quando ai bambini è stato inoculato il vaccino è avvenuto nella 40° settimana del 2021, che ha visto un aumento del 120% sul numero medio di cinque anni di decessi tra i bambini.

C’è comunque qualche motivo di preoccupazione per il numero di morti che si è verificato nella settimana 34 del 2021, prima che Chris Whitty approvasse la somministrazione del vaccino a tutti i bambini sopra i 12 anni.

La 34° settimana ha visto un aumento del 175% dei decessi di tutti i bambini, un aumento del 100% dei decessi di bambini maschi e un aumento del 400% dei decessi di bambine femmine rispetto alla media quinquennale. Questo potrebbe avere un collegamento con una gran parte di bambini ritenuti vulnerabili che hanno ricevuto il vaccino la settimana precedente, come è stato raccomandato dal JCVI, o è solo un’altra coincidenza?

Per concludere, alcuni giorni fa ho letto il titolo e il sottotitolo di un articolo del rispettabile e autorevole quotidiano inglese The Guardian. Probabilmente è proprio la sua autorevolezza che ha consentito ai giornalisti di scrivere quello che hanno scritto. In altre parole, se l’ha detto The Guardian è vero.

Perdonatemi, ma vi confesso che fino ad ora non ho mai visto un titolo di giornale più assurdo di questo:

The Guardian

Perché la maggior parte delle persone che ora muoiono di C….. in Inghilterra erano vaccinate?

Non pensiate che questo sia un brutto segno, è esattamente quello che ci si può aspettare da un vaccino efficace ma imperfetto.

Sajjana Ashraya das

 

Fonti: TheExpose.uk

Note

* Il Chief Medical Officer (CMO) è il consigliere più anziano del governo in materia di salute. Ci sono quattro Chief Medical Officers nel Regno Unito: il professor Chris Whitty, il CMO per l’Inghilterra e per il Regno Unito; il dottor Michael McBride, il CMO dell’Irlanda del Nord; il dottor Gregor Smith, per Scozia e il dottor Frank Atherton, per il Galles.

The post Dicembre 2021, ora tocca ai bambini appeared first on VaisnavaLife.com.

https://ift.tt/3xSq45U

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...