Un’analisi comparativa di diversi stili di vita di famiglia

In quest’articolo si analizzeranno a grande linee le differenze tra una vita matrimoniale svolta sotto le diverse influenze della natura (la modalità della virtù, sattva guna; la modalità della passione, raja guna; e quella dell’ignoranza, tamo guna) e nella trascendenza.

Il miglior matrimonio, o il livello più elevato di vita familiare, si può raggiungere rendendo spirituale la nostra vita da sposati. I coniugi che vivono questo tipo di unione hanno la possibilità di trascendere la nascita, la morte, le malattie e la vecchiaia e di tornare nel mondo spirituale.

Una persona influenzata dalla modalità della virtù vive la vita matrimoniale con gioia e felicità. Gli piace la compagnia degli altri membri della famiglia e nella sua prossima vita rinascerà nei pianeti celesti o, se si dedica anche alle pratiche spirituali, nascerà in una famiglia di devoti.

Una persona influenzata dalla modalità della passione è sempre scontenta, invidiosa degli altri, nervosa e insoddisfatta. Tradisce spesso il proprio coniuge ed è probabile che nella sua prossima vita nasca su questa Terra e abbia un corpo del sesso opposto. La felicità che cerca svanisce nonostante i frenetici tentativi di ottenerla ad ogni costo.

Una persona influenzata dalla modalità dell’ignoranza non è in buona salute e soffre. E’ tipico per entrambi i coniugi che vivono in questa condizione sperimentare una completa assenza di felicità e delle condizioni di vita negative.

Potete notare che, quando viene descritta la vita famigliare, sono importanti anche i dettagli della condizione della persona situata nella virtù. In altre parole, un grihastha è una persona che vive in modo virtuoso, ma ha anche una profonda comprensione spirituale.

In un matrimonio spirituale, i coniugi si prefiggono l’obiettivo di tornare a Dio e di portare con sé i propri figli e tutti coloro che potranno aiutare, e rendono la propria famiglia un centro spirituale. La loro vita è rivolta a Dio e al maestro spirituale.

I coniugi virtuosi vedono gli obiettivi di vita e il modo per raggiungerli, così come il modo di vivere la loro vita in modo onesto, facendo il bene della loro famiglia, dei figli e della società. Cercano di raggiungere l’armonia e non si guardano tanto l’un l’altro quanto guardano nella stessa direzione.

I coniugi influenzati dalla passione sono concentrati l’uno sull’altro, piuttosto che nella stessa direzione. Sperano di soddisfare se stessi con l’aiuto di un compagno o dei figli.

I coniugi influenzati dall’ignoranza vanno in direzioni opposte. Vivono insieme finché hanno obiettivi comuni e si tollerano a vicenda perché è difficile vivere da soli, ma ognuno di loro ha il proprio progetto oppure una completa assenza di progetti.

 

Comportamento generale

In un matrimonio spirituale, uno vede come dovere principale il prendersi cura del proprio progresso spirituale e del progresso spirituale di ogni membro della famiglia.

Una persona influenzata dalla virtù non commette peccati perché si rende conto che tutti i membri della famiglia ne subiranno delle conseguenze negative.

I coniugi influenzati dalla passione commettono peccati, o si fanno del male l’uno all’altro.

I coniugi influenzati dall’ignoranza non vedono alcuna differenza tra i vari tipi di comportamento.

 

Il motto della nostra vita

In un matrimonio spirituale: controllare i sensi per il bene del progresso spirituale e dell’educazione spirituale dei figli.

Sotto l’influenza della virtù: uno stile di vita sano e una buona educazione.

Sotto l’influenza della passione: prosperità economica. Il denaro è tutto.

Sotto l’influenza dell’ignoranza: mangia, bevi e divertiti: si vive una volta sola. Non importa che lavoro fai, l’importante è lavorare poco o niente.

 

Passare alla vita familiare

Secondo la cultura vedica, in un matrimonio spirituale, un uomo entra nella vita di famiglia dopo aver avuto una formazione da brahmachari (studente celibe), dopo aver ottenuto il permesso dal suo maestro spirituale, e con il desiderio di assumersi la responsabilità della moglie e dei figli e di condurli a Dio.

La moglie proviene dalla casa dei suoi genitori dove è cresciuta per diventare una buona compagna per suo marito, una persona casta e esperta nel curare la casa, e ha il desiderio di progredire spiritualmente. Entrambi sono disposti a trovare un compagno capace di crescita personale e di aiutare l’intera famiglia a fare progressi.

Sotto l’influenza della virtù, il matrimonio è un passo ben ponderato. Si entra nella vita di famiglia dopo essersi consultati con gli anziani e dopo aver concordato l’obiettivo della vita familiare. I futuri coniugi mettono la mente e il cuore al servizio della società e nell’educazione dei loro figli. Hanno dei buoni rapporti con gli altri membri della famiglia e osservano dei riti. Questo tipo di matrimonio è per la vita.

Il matrimonio passionale si basa sull’attrazione sessuale. Non c’è nessuna pianificazione o consultazione con gli anziani. È caratterizzato da un comportamento sessuale promiscuo e da rapporti prematrimoniali. Di solito si abbandonano i propri genitori o si cerca loro del denaro. Un tipo comune di matrimonio occidentale include la firma di un accordo prematrimoniale (“un riconoscimento scritto che si sarà infedeli”).

Il matrimonio influenzato dall’ignoranza comporta la distruzione dei matrimoni precedenti, l’abbandono dei figli e cause legali. Può accadere per una gravidanza indesiderata, per pressione sociale sotto lo stress o per paura di essere accusati di violenza carnale.

 

Le spese

In un matrimonio spirituale ci si prende cura del proprio progresso spirituale. Quindi, si spende il denaro pensando alla missione del maestro spirituale (per opere di beneficenza spirituale).

Una persona influenzata dalla virtù delinea un programma finalizzato all’educazione dei figli, al riposo e allo svago, al miglioramento della salute e a una vita sana, e soprattutto, al fare del bene con uno scopo personale (dare in carità e fare del bene per sentirsi a posto con la coscienza).

Una persona influenzata dalla passione spende il denaro in lussi non necessari, in oggetti inutili e in ristoranti, segue il prestigio e l’ultima moda. Fà la carità con ostentazione o per distogliere l’attenzione degli altri dalle proprie attività peccaminose.

Una persona influenzata dall’ignoranza spende male il suo denaro, in attività compulsive, assume droghe e vive costantemente indebitato.

 

I figli

In un matrimonio spirituale, i figli nascono in modo puro grazie ai samskara (i riti di purificazione) e con le benedizioni degli anziani, per cui essi osservano le regole della vita sessuale. L’obiettivo principale di dare alla luce dei figli è quello di far crescere dei devoti del Signore.

Nell’influenza della virtù, i figli sono pensati con il desiderio che siano felici e ben educati e si insegna loro a vivere in modo armonioso.

Nell’influenza della passione, i figli sono pensati come un vantaggio personale. Devono riuscire ad avere un livello di istruzione prestigioso. In caso di fallimento, vengono considerati dei falliti: “La pecora nera della famiglia”.

Nell’influenza dell’ignoranza, i figli vengono al mondo da soli e crescono da soli. Vengono definiti varna-shankara (figli indesiderati) e i genitori non vedono l’ora che se ne vadano da casa.

 

I consigli

In un matrimonio spirituale, si accettano i consigli dai brahmana, dai maestri spirituali e dai libri di saggezza.

Una persona nella virtù riceve dei consigli dagli anziani e dai libri di saggezza. Generalmente in casa c’è una buona biblioteca e si è inclini a prestare attenzione ai buoni consigli.

Una persona nell’influenza della passione accetta consigli da persone esperte nel mondo della finanza e da chi ha raggiunto la prosperità, dalla TV e dalle riviste popolari. Non legge libri: la sua libreria è solo uno dei mobili di casa.

Una persona influenzata dall’ignoranza è restia ad ascoltare dei consigli. Le questioni “filosofiche” si svolgono mentre si è tavola per una festa. Si considera sufficiente la propria conoscenza e si incolpano gli altri per tutte le proprie disgrazie.

 

L’atteggiamento verso gli ospiti

In un matrimonio spirituale, si è sempre pronti ad accogliere qualsiasi visitatore come fosse un rappresentante di Dio. Ci si considera un servitore di Dio e si dà ai propri ospiti prasadam (cibo spirituale). Si accolgono i visitatori non come propri ospiti personali, ma come ospiti del proprio maestro spirituale.

Una persona nell’influenza della virtù dà un caloroso benvenuto a tutti gli ospiti con lo scopo di purificarsi e di ricevere delle benedizioni per la sua famiglia e i suoi figli.

In una famiglia influenzata dalla passione si accolgono solo gli ospiti desiderati e si mostra la porta a quelli indesiderati. Gli ospiti non invitati sono  benvenuti quando se ne sono andati. Quando si accoglie qualcuno si calcolano profitti e perdite.

Una persona influenzata dall’ignoranza non aprirà la porta agli ospiti o li accetterà solo se portano qualcosa. Non è felice di ricevere degli ospiti e li tratta in modo irrispettoso.

 

Atteggiamenti riguardo il genere sessuale

In un matrimonio spirituale, si vede la differenza tra un uomo e una donna solo nel modo in cui adempie ai suoi doveri verso Dio.

Una persona influenzata della virtù rispetta il sesso opposto e comprende le sue debolezze. Mostra loro un atteggiamento premuroso e rispettoso.

Una persona influenzata dalla passione usa il sesso opposto per la propria gratificazione dei sensi (una donna cerca il denaro e un uomo vuole il sesso). Se questi presupposti non ci sono più, si perde il rispetto per il coniuge e si cerca un sostituto. Le relazioni sessuali sono usate anche per fare carriera.

Una persona influenzata dall’ignoranza usa il sesso opposto per fare denaro, mostra una completa mancanza di rispetto ed è pieno di disprezzo. I confini dati dal genere sessuale gradualmente si confondono e sia uomini che donne iniziano a comportarsi allo stesso modo. Una donna è una schiava. L’atteggiamento è offensivo, indifferente.

 

Il servizio

In un matrimonio spirituale, si serve Dio e il maestro spirituale, e allo stesso tempo si adempiono i propri doveri familiari.

Le persone influenzate dalla virtù servono i loro figli, il Paese, gli anziani, la società e le altre persone in generale.

Le persone influenzate dalla passione servono le persone facoltose e chi li aiuta; essi servono i propri sensi, i loro mobili, le loro auto…

Le persone influenzate dall’ignoranza servono solo se stesse o, al limite, degli animali.

 

Alzarsi dal letto

In un matrimonio spirituale, ci si alza presto il mattino per dedicarsi alle pratiche spirituali.

Una persona influenzata della virtù si alza presto il mattino per stare in salute, essere di buon umore e condividere la colazione con la famiglia.

Una persona influenzata dalla passione si alza presto il mattino se questo è necessario per il suo successo, altrimenti si alza quando vuole.

Nell’influenza dell’ignoranza ci si alza a malavoglia, si dorme troppo, si prende il caffè a letto, si arriva tardi al lavoro, c’è pigrizia, e si evita il lavoro.

 

La crescita dei figli

In un matrimonio spirituale, i bambini vengono educati nelle gurukula, le scuole spirituali, dove possono seguire l’esempio di persone sante.

Una persona nella virtù insegna a un bambino rispettando la sua personalità, tenendo conto delle sue inclinazioni naturali, dandogli libertà di scelta, lasciando che prenda le proprie decisioni sulla base del corretto comportamento dei genitori. Si insegna con l’esempio e non si usa la coercizione.

Una persona nella passione usa un approccio “bastone e carota”, premia i bambini con cose materiali e non rispetta la personalità del bambino. Il bambino è percepito come parte del proprio ambiente prestigioso e deve essere all’altezza del livello di vita dei genitori.

Una persona nell’ignoranza usa la coercizione con il bambino, è eccessivamente indulgente o lo tratta con completa indifferenza e lo lascia da solo.

 

I doni per i membri della famiglia

In un matrimonio spirituale, si dona quello che è necessario e quello che favorisce il progresso spirituale come segno di gratitudine per il loro servizio. Si da in dono il cibo spirituale (prasadam).

Una persona nella virtù fa doni pensati in anticipo, adeguati e pratici per la salute. Si donano dei libri e tutto quello che ha a che fare con l’istruzione. I regali sono dati con un sentimento sincero.

Una persona passionale fa regali con l’obiettivo di ottenere un beneficio o avere qualcosa in cambio. Si regalano oggetti eleganti, esclusivi e articoli fantasiosi. I regali vengono dati con rammarico o con un’invidia che sorge istantaneamente al momento in cui si danno.

Una persona nell’ignoranza dà liquori, cose inutili o cose rubate. Si dà quello che una persona già possiede.

 

Il comportamento di una moglie in assenza del marito (e vice versa)

Una moglie spirituale parla agli altri di Dio, prega Dio e augura ogni bene a suo marito nel portare a termine con successo la sua missione spirituale. Tiene sempre nella mente le immagini di Dio e di suo marito.

Una moglie influenzata dalla virtù non è contenta dell’assenza del marito, non decora il suo corpo, non è frivola. Agisce con estrema attenzione e castità in modo che suo marito non si senta ansioso mentre è via. Segue i consigli del marito.

Una moglie influenzata dalla passione usa questo tempo come un’opportunità per soddisfare tutti i suoi desideri.

Una moglie nell’ignoranza è felice e spera che questo momento duri il più a lungo possibile.

 

Il cibo

Una persona spirituale offre prima il cibo a Dio.

Una persona influenzata dalla virtù nutre in primo luogo i bambini, gli anziani e i familiari disabili (e anche ogni estraneo, nella cultura vedica, il capofamiglia esce per strada prima del pasto e grida tre volte: “Se qualcuno ha fame, venga a mangiare nella mia casa.”) Coltiva il proprio cibo e utilizza prodotti freschi che donano salute e allungano la durata della vita. Il cibo è preparato con amore e consumato non più di tre ore dopo essere stato cucinato.

Una persona nella passione mangia cibi a base di carne. Fa pasti veloci; composti da cibi troppo caldi, piccanti, acidi e salati; cibi contenenti ingredienti che agitano i sensi. Cipolla e aglio, tè e caffè.

Una persona influenzata dall’ignoranza consuma alcol e carne; cibo decomposto e putrido.

 

Ritirarsi dalla vita familiare

In un matrimonio spirituale, non appena uno dei figli diventa capace di mantenere una famiglia, il padre si ritira dalla vita mondana per il progresso spirituale e diventa un maestro spirituale della famiglia e si dedica a istruire spiritualmente il mondo intero.

I familiari influenzati dalla virtù si sostengono e si prendono cura gli uni degli altri fino alla fine della vita per senso del dovere.

I familiari influenzati dalla passione si prendono cura l’uno dell’altro al fine di ricevere un aiuto. In generale, iniziano a odiarsi perché quando ci si avvicina alla vecchiaia il corpo altrui non attrae più.

I familiari influenzati dall’ignoranza sono soggetti a divorzio, omicidio, violenza, attesa della morte del coniuge, collocamento del coniuge in una casa di riposo.

 

Argomenti discussi

In un matrimonio spirituale si parla di spiritualità e sviluppo spirituale, si apprezzano i devoti e si studiano le Scritture, si pianifica la vita tenendo lo scopo spirituale al primo piano.

Nella virtù, si parla di argomenti intellettuali, culturali, artistici e di salute.

Nella nella passione, si parla di notizie, eventi economici, si discuta con invidia della ricchezza altrui. Si tratta in sintesi solo di mangiare, dormire, accoppiarsi e difendersi, di denaro e politica.

Nell’’ignoranza, si fanno girare voci, pettegolezzi e critiche.

 

Attitudine verso la casa

In un matrimonio spirituale, si considera questa casa come temporanea, mentre la nostra vera casa è Vaikuntha. Nel frattempo, qui, si cerca di vivere in un tempio, vicino a un tempio o fare della propria casa un tempio.

Nella virtù si cerca un luogo piacevole in cui vivere o si forniscono i mezzi per il miglioramento della salute. Si può abitare in campagna, in aree pulite o dove vi sia della cultura.

Nella passione si desidera ardentemente trasferirsi in luoghi più prosperi o più vicini a luoghi dove vivono persone facoltose. Si considera la propria casa un rifugio e parte del proprio prestigio.

Nell’ignoranza, una casa è un posto dove mangiare e dormire. Va bene qualsiasi cosa, anche una stamberga.

 

Dove si trova conforto e pace

In un matrimonio spirituale, si trova conforto e serenità nel servizio di devozione, nel progresso spirituale reciproco e nel canto congregazionale dei santi nomi di Dio (bhajan e kirtan).

Nella virtù, si trova conforto nel ricordare la propria famiglia, la moglie e i figli; nella comunicazione etica, nel miglioramento della salute, nell’intimità, nell’allegria e nel riso dei bambini.

Nella passione, si cerca di trovare del conforto nella ricchezza e nel prestigio, nei cibi ricercati, nel gioco d’azzardo o in qualsiasi altro tipo di gratificazione dei sensi.

Nell’ignoranza, si cerca di trovare del conforto nelle droghe, nella violenza e nel sonno.

 

Pianificazione famigliare

In un matrimonio spirituale, si pianifica una famiglia sulla base di valori spirituali, quando una famiglia è preparata materialmente e spiritualmente a chiamare un’anima elevata.

Nella virtù, si progetta una famiglia basandosi sulla ragione, considerando dei fattori come la salute e il budget.

Nella passione, non si pianifica di avere un figlio finché non ci si è divertiti abbastanza. Si fanno uso di contraccettivi, pillole anticoncezionali ecc.

Nell’ignoranza, non si pianifica una famiglia, arriva da sé.

 

Quello che si considera una ricompensa per le difficoltà della vita familiare

In un matrimonio spirituale, si è felici di prendersi cura del coniuge devoto e dei figli devoti, e si conosce anche la felicità spirituale derivante da un corretto sviluppo spirituale che compensa le difficoltà.

Nella virtù, è di conforto e gioia allevare i figli.

Nella passione, ci si conforta con i piaceri sessuali.

Nell’ignoranza, è l’alcool e il tradimento l’unico “conforto”.

 

Dove si cerca rifugio

In un matrimonio spirituale si cerca rifugio in Dio.

Nella virtù si cerca un rifugio nei membri della famiglia, moglie e figli, e anche nella protezione dello Stato.

Nella passione, si cerca rifugio nei parenti ricchi, nelle conoscenze e nel denaro.

Nell’ignoranza, il proprio rifugio è una porta blindata e la propria forza.

 

Nascita della prossima vita

Dopo la morte la persona spirituale va a Vaikuntha o nasce nella casa di un pio brahmana o di un capofamiglia istruito spiritualmente, dove ha l’opportunità di impegnarsi nelle pratiche spirituale fin dalla prima infanzia.

Una persona influenzata dalla virtù potrebbe nascere in una famiglia aristocratica, avere dei genitori rispettabili, ottenere ricchezza, una buona educazione e delle belle caratteristiche fisiche. Potrebbe nascere nei pianeti celesti.

Una persona sotto l’influenza della passione potrebbe nascere in una famiglia di gente povera, lottare per soppravvivere, rimanere ignorante, non mostrare molta intelligenza o acquisire brutte caratteristiche corporee. E’ facile che un marito nasca donna e una moglie nasca uomo nella prossima vita perché erano troppo attaccati al sesso opposto. (Possono incontrarsi di nuovo e continuare la loro vita insieme nei nuovi ruoli).

Una persona sotto l’influenza dell’ignoranza potrebbe nascere su pianeti infernali o in condizioni di vita infernali o in forme di vita animali.

 

Obbedienza agli anziani

Una persona spirituale ascolta il consiglio degli anziani se non vanno contro le Scritture. Non si infrangono i propri principi (persino i quattro Kumara hanno respinto la richiesta di Brahma di diventare dei prajapati).

Una persona influenzata dalla virtù obbedisce sempre agli anziani. L’opinione degli anziani è il suo credo.

Una persona influenzata dalla passione chiede consigli in una situazione difficile o in circostanze imprevedibili o inevitabili. Ascolta i consigli ma li segue solo se lo ritiene utile. Pensa che i genitori non siano al passo coi tempi e siano all’oscuro di certe situazioni.

Una persona nell’ignoranza non accetta consigli o disprezza i consigli.

 

[Si tratta ovviamente di una schematizzazione, utile per orientare la nostra vita verso una felicità duratura per noi, per tutti i nostri cari e magari per la nostra società. n.d.t.]

Patita Pavana Das (discepolo di Sua Santità Indradyumna Swami, Russia)

(da patitapavanadas.org)

The post Un’analisi comparativa di diversi stili di vita di famiglia appeared first on VaisnavaLife.com.

https://ift.tt/3qDboG8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...